Psicodiagnosi

Descrizione

È ormai largamente diffusa la consapevolezza da parte dei medici di tutte le specialità, che la comprensione del malessere, in particolare quando questo si esprime sul piano emozionale e comportamentale, non può prescindere da un inquadramento di quella che è la personalità del paziente; non può fare a meno, cioè, di riferirsi al modo in cui la gestione delle emozioni e delle relazioni interpersonali, il sistema dei valori, convinzioni e aspettative riguardo al mondo, le sue risorse e potenzialità, lo stile con cui fa fronte alle difficoltà del vivere quotidiano, si sono integrate in un insieme di funzionamento stabile che dà senso all’esperienza quotidiana della persona che è appunto la personalità.

L’obiettivo della psicodiagnosi è, quindi, quello di poter disporre di un quadro completo del funzionamento del paziente e/o di approfondire eventuali difficoltà emerse nell’età evolutiva (come ritardi, difficoltà d’apprendimento, disturbo da iperattività) o in età adulta per un più preciso inquadramento di sé p delle proprie problematiche.

Modalità di intervento

Un percorso psicodiagnostico è costituito da una serie definita di incontri (che in genere precedono un intervento psicologico) e riguardano il colloquio clinico e la somministrazione di alcuni test di personalità. Questi ultimi traducono in termini numerici e quantitativi gli aspetti dell’attività psichica o della personalità che altrimenti resterebbero oggetto di una valutazione soggettiva.

Durata

6/7 incontri così suddivisi:

  • Raccolta dei dati personali e colloquio di conoscenza
  • 4/5 incontri per somministrazione test
  • incontro per restituzione orale/scritta